Tema Seleziona tutte le notizieDeselezionare tutto

Come trovarci?

LIETUVOS RESPUBLIKOS AMBASADA ITALIJOS RESPUBLIKOJE, MALTOS RESPUBLIKAI, SAN MARINO RESPUBLIKAI IR LIBIJAI, NUOLATINĖ ATSTOVYBĖ PRIE JUNGTINIŲ TAUTŲ MAISTO IR ŽEMĖS ŪKIO ORGANIZACIJOS

Indirizzo: Via Vittoria Colonna 1, 00193 Rome, ITALY

Di più »

Tel. +39 06 855 90 52
Fax +39 06 855 90 53
E-mail

La collezione grafica lituana è stata donata all‘Istituto Centrale per la Grafica di Roma

Creato il 2018.12.14 / Revisione 2018.12.17 12:14
      La collezione grafica lituana è stata donata all‘Istituto Centrale per la Grafica di Roma
      La collezione grafica lituana è stata donata all‘Istituto Centrale per la Grafica di Roma
      La collezione grafica lituana è stata donata all‘Istituto Centrale per la Grafica di Roma

      Il 14 dicembre l‘Ambasciatore della Repubblica di Lituania nella Repubblica Italiana Ričardas Šlepavičius ha donato una collezione grafica lituana composta di 16 opere all‘Istituto Centrale per la Grafica di Roma.

      La collezione è stata curata dalla Prof. Dott.essa Giedrė Jankevičiūtė e dalle coordinatrici del Centro per la Grafica di Vilnius Dott.esse Jurga Minčinauskienė e Kristina Kleponytė-Šemeškienė. La collezione contiene 16 opere originali grafiche, create da Elvyra Kairiūkštytė, Kęstutis Grigaliūnas, Laisvydė Šalčiūtė e Petras Repšys, i quali sono molto importanti per la storia della grafica lituana.

      L‘Istituto Centrale per la Grafica è una delle poche istituzioni culturali nazionali in Italia, che risale al 1738. L'istituto detiene e indaga circa 23500 disegni e 110000 stampe che riflettono la storia delle arti grafiche europee dal quinto all'ottavo secolo, sono conservate oltre 23400 matrici, macchine grafiche funzionanti, una raccolta di fotografie di oltre 16.000 opere. Nell‘Istituto si trova una biblioteca di 25.000 pubblicazioni e si forma una collezione dell‘arte contemporanea e dei video. L'Istituto grafico centrale si è impegnato a preservare, conservare e visualizzare le opere donate per un periodo illimitato di tempo.

      Secondo le curatrici, "La scuola grafica lituana è molto forte e ben conosciuta nella nostra parte d'Europa. Questo dono è un passo il più ampio riconoscimento, perché essere accettati in una così prestigiosa collezione di dipinti e stampe di Leonardo da Vinci, Albrecht Durer, Rembrandt, Giovanni Battista Piranessi e altri maestri fondamentali, dei moderni e contemporanei grafici, come Giorgio Morandi, Renzo Romero, Jannis Kounellis e altri, significa conformarsi ai criteri più elevati. Siamo lieti di essere interessanti non solo per i nostri cari vicini, ma anche per gli italiani, di solito attorniati dall‘arte di alto livello e particolarmente esigenti per la qualità delle opere d'arte."

      Questo gesto di ringraziamento è la fase conclusiva della cooperazione di successo tra l‘Ambasciata Lituana in Italia, il Museo Nazionale d'Arte della Lituania e l'Istituto Centrale per la Grafica di Roma.

      Sulla base di questa cooperazione la mostra "MAGMA. Il corpo e la parola nell‘arte delle donne tra Italia e Lituania dal 1965 ad oggi" si è svolta a Roma e a Vilnius, coordinata da Laima Kreivytė e Benedetta Carpi de Resmini. Inoltre, cinque studenti dell'Accademia di Belle Arti di Vilnius hanno fatto il loro stage a Roma.

      Il dono simbolicamente incorona lo stage degli studenti del Centro per la Grafica di Vilnius della primavera del 2018 all‘Istituto Centrale per la Grafica di Roma, consentendo l'ulteriore sviluppo della cooperazione tra le istituzioni grafiche dell‘Italia e della Lituania.

      Sottoscrizione newsletter